Portale Trasparenza Comune di Anzio - Altri contenuti

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Potere Sostitutivo

TITOLARE DEL POTERE SOSTITUTIVO IN CASO DI INERZIA, ART. 2, COMMA 9-BIS, l. N. 241/1990

Individuazione del soggetto titolare del potere sostitutivo

L’art. 2 comma 9-bis della legge 241/1990 (introdotto dall’art. 1 comma 1 legge n. 35 del 2012 e modificato dall'art. 13 comma 1 legge n. 134 del 2012) stabilisce che “L'organo di governo individua, nell'ambito delle figure apicali dell'amministrazione, il soggetto cui attribuire il potere sostitutivo in caso di inerzia. Nell'ipotesi di omessa individuazione il potere sostitutivo si considera attribuito al dirigente generale o, in mancanza, al dirigente preposto all'ufficio o in mancanza al funzionario di più elevato livello presente nell'amministrazione. Per ciascun procedimento, sul sito internet istituzionale dell’amministrazione è pubblicata, in formato tabellare e con collegamento ben visibile nella homepage, l’indicazione del soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo e a cui l’interessato può rivolgersi ai sensi e per gli effetti del comma 9-ter. Tale soggetto, in caso di ritardo, comunica senza indugio il nominativo del responsabile, ai fini della valutazione dell’avvio del procedimento disciplinare, secondo le disposizioni del proprio ordinamento e dei contratti collettivi nazionali di lavoro, e, in caso di mancata ottemperanza alle disposizioni del presente comma, assume la sua medesima responsabilità oltre a quella propria".

Il successivo comma 9-ter stabilisce che “Decorso inutilmente il termine per la conclusione del procedimento o quello superiore di cui al comma 7, il privato può rivolgersi al responsabile di cui al comma 9-bis perché, entro un termine pari alla metà di quello originariamente previsto, concluda il procedimento attraverso le strutture competenti o con la nomina di un commissario”.

Pertanto, in caso di inerzia o ritardo nel rilascio del provvedimento, il privato interessato  può attivare il potere sostitutivo, richiedendo l'intervento del soggetto a cui è stato attribuito, mediante richiesta scritta indirizzata al titolate del medesimo potere.

Questa Amministrazione, con la Deliberazione della Giunta Comunale n. 33 del 31/03/2021, ha inteso attribuire  il predetto potere secondo le seguenti modalità:

- nel caso in cui il procedimento debba essere concluso da un responsabile diverso dal Dirigente sarà quest’ultimo ad attivare il procedimento sostitutivo, ovvero il Responsabile del Servizio qualora manchi il Dirigente, limitatamente al proprio ambito di competenza;

- nel caso in cui il procedimento debba essere concluso direttamente dal Dirigente, o dal Responsabile del Servizio, limitatamente al proprio ambito di competenza, nel caso manchi il Dirigente, sarà il Segretario Generale a procedere in sostituzione;

E’ possibile utilizzare l’apposita modulistica, inoltrandola tramite pec al seguente indirizzo: protocollo.comuneanzio@pec.it

Modulo istanza

Contenuto inserito il 10-03-2020 aggiornato al 15-04-2021
Facebook Twitter Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Cesare Battisti 25 - 00042 Anzio (RM)
PEC protocollo.comuneanzio@pec.it
Centralino 06984991
P. IVA 02144071004
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it