Tipologie di procedimento

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 35 commi 1, 2

Obblighi di pubblicazione relativi ai procedimenti amministrativi e ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive e l'acquisizione d'ufficio dei dati

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano i dati relativi alle tipologie di procedimento di propria competenza. Per ciascuna tipologia di procedimento sono pubblicate le seguenti informazioni:
a) una breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili;
b) l'unità organizzativa responsabile dell'istruttoria;
c) l'ufficio del procedimento, unitamente ai recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale, nonchè, ove diverso, l'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale, con l'indicazione del nome del responsabile dell'ufficio, unitamente ai rispettivi recapiti telefonici e alla casella di posta elettronica istituzionale;
d) per i procedimenti ad istanza di parte, gli atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria, compresi i fac-simile per le autocertificazioni, anche se la produzione a corredo dell'istanza è prevista da norme di legge, regolamenti o atti pubblicati nella Gazzetta Ufficiale, nonchè gli uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso con indicazione degli indirizzi, dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale, a cui presentare le istanze;
e) le modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti in corso che li riguardino;
f) il termine fissato in sede di disciplina normativa del procedimento per la conclusione con l'adozione di un provvedimento espresso e ogni altro termine procedimentale rilevante;
g) i procedimenti per i quali il provvedimento dell'amministrazione può essere sostituito da una dichiarazione dell'interessato, ovvero il procedimento puo' concludersi con il silenzio assenso dell'amministrazione;
h) gli strumenti di tutela, amministrativa e giurisdizionale, riconosciuti dalla legge in favore dell'interessato, nel corso del procedimento e nei confronti del provvedimento finale ovvero nei casi di adozione del provvedimento oltre il termine predeterminato per la sua conclusione e i modi per attivarli;
i) il link di accesso al servizio on line, ove sia già disponibile in rete, o i tempi previsti per la sua attivazione;
l) le modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari, con le informazioni di cui all'articolo 36;
m) il nome del soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo, nonchè le modalità per attivare tale potere, con indicazione dei recapiti telefonici e delle caselle di posta elettronica istituzionale;

2. Le pubbliche amministrazioni non possono richiedere l'uso di moduli e formulari che non siano stati pubblicati; in caso di omessa pubblicazione, i relativi procedimenti possono essere avviati anche in assenza dei suddetti moduli o formulari. L'amministrazione non può  respingere l'istanza adducendo il mancato utilizzo dei moduli o formulari o la mancata produzione di tali atti o documenti, e deve invitare l'istante a integrare la documentazione in un termine congruo. 

ANAGRAFE - ATTESTAZIONE DI ISCRIZIONE ANAGRAFICA DI CITTADINO DELL'UNIONE EUROPEA

Responsabile di procedimento: Centauri Barbara
Responsabile di provvedimento: Centauri Barbara

Uffici responsabili

UFFICIO ANAGRAFE

Descrizione

PROCEDIMENTO PER IL RILASCIO DELL’ATTESTAZIONE DI REGOLARITA’ DI SOGGIORNO ED ATTESTAZIONE PERMANENTE A CITTADINO DELL’UNIONE EUROPEA

 

BREVE DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO

Procedimento per il rilascio dell’attestazione di regolarità di soggiorno ed attestazione permanente per i cittadini dell’Unione Europea.

I CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA GIA’ RESIDENTI possono chiedere il rilascio di un’attestazione di iscrizione anagrafica qualora siano in possesso dei requisiti di soggiorno previsti dal decreto legislativo n. 30/2007.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Documento di identità del Paese di origine in corso di validità

Tale richiesta può essere presentata anche contestualmente alla richiesta di iscrizione anagrafica.

I CITTADINI DELL’UNIONE EUROPEA CHE HANNO SOGGIORNATO LEGALMENTE ED IN VIA CONTINUATIVA PER 5 ANNI nel territorio nazionale acquisiscono il diritto di SOGGIORNO PERMANENTE. In questi casi l’Ufficiale di Anagrafe del Comune di residenza, a seguito di presentazione della richiesta, può rilasciare l’attestazione di soggiorno permanente.

DOCUMENTI DA PRESENTARE

Documento di identità del paese di origine in corso di validità ed eventuale precedente attestazione di iscrizione anagrafica di cittadino dell’unione europea o permesso di soggiorno anche se scaduto.

Documentazione comprovante la legalità del soggiorno (contratto di lavoro ed ultima busta paga, comunicazione di assunzione su modello unificato, denuncia di rapporto di lavoro domestico e bollettini di pagamento di contributi inps oppure documentazione relativa alla partita iva, certificato di iscrizione alla camera di commercio, licenza commerciale, iscrizione all’albo professionale).

RIFERIMENTI NORMATIVI UTILI

D.L. n. 5 del 9 febbraio 2012 convertito in legge n. 35 del 4 aprile 2012

Decreto Legislativo n. 30 del 6 febbraio 2007 e successive modificazioni

UFFICIO RESPONSABILE DELL’ISTRUTTORIA

Ufficio Anagrafe

PIAZZA C.BATTISTI 25

00042 ANZIO

Tel 0698499214-269

NOME DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

MARIO MARIGLIANI

Email mario.marigliani@comuni.anzio.roma.it

ATTIVITA’ DI SUPPORTO E COORDINAMENTO

Dott.ssa Barbara Centauri

Email barbara.centauri@comune.anzio.roma.it

Tel 0698499224

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA ED ALLEGATI ALL’ISTANZA E MODULISTICA

Istanza per il rilascio dell’attestazione di soggiorno con dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà (scaricabile dalla sez. modulistica)

Istanza per il rilascio dell’attestazione permanente con dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà (scaricabile dalla sez. modulistica)

La richiesta deve essere presentata presso l’Ufficio Protocollo corredata da una marca da bollo da euro 16,00

Occorre un’altra marca da bollo da euro 16,00 da applicare sull’attestazione al momento del rilascio.

MODALITA’ PER OTTENERE INFORMAZIONI RELATIVE AL PROCEDIMENTO

Contattando l’Ufficio telefonicamente o per email

TERMINE DI CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO, NORMA DI RIFERIMENTO E ALTRI TERMINI PROCEDIMENTALI RILEVANTI

30 giorni

CASI IN CUI IL PROVVEDIMENTO FINALE PUO’ ESSERE SOSTITUITO DA UNA DICHIARAZIONE DELL'INTERESSATO O PUO’ CONCLUDERSI CON IL SILENZIO-ASSENSO DELL’AMMINISTRAZIONE

 

STRUMENTI DI TUTELA AMMINISTRATIVA E GIURISDIZIONALE RICONOSCIUTI DALLA LEGGE A FAVORE DELL’INTERESSATO E MODI DI ATTIVARLI

Ricorso al Giudice Ordinario

SOSTITUTO DEL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO IN CASO DI INERZIA E MODALITA’ PER ATTIVARE L’INTERVENTO

Dirigente Dott.ssa Giosy Pierpaola Tomasello

Email segretario.generale@comune.anzio.roma.it

Email certificate segretariogenerale@pec.it

Richiesta scritta all’indirizzo postale o email

Chi contattare

Personale da contattare: Centauri Barbara
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza


MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA E TEMPI DI RILASCIO
La richiesta deve essere presentata presso l’Ufficio Anagrafe corredata da una marca da bollo da 16,00 euro. L’attestazione viene rilasciata entro 30 giorni dalla richiesta sempre corredata da marca da bollo da euro 16,00 e con il pagamento dei diritti di segreteria di 50 centesimi.

Modulistica per il procedimento

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Tempi previsti per attivazione servizio online: 360
Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Cesare Battisti 25 - 00042 Anzio (RM)
PEC protocollo.comuneanzio@pec.it
Centralino 06984991
P. IVA 02144071004
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su: