Portale Trasparenza Comune di Anzio - UFFICIO PUBBLICITA' e PP.AA - Rilascio dell'autorizzazione all'installazione di impianti pubblicitari

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

UFFICIO PUBBLICITA' e PP.AA - Rilascio dell'autorizzazione all'installazione di impianti pubblicitari
Responsabile di procedimento: BELLI PATRIZIO
Responsabile di provvedimento: BELLI PATRIZIO
Uffici responsabili
SERVIZIO PUBBLICHE AFFISSIONI
Descrizione

Tale procedura è finalizzata ad ottenere l’autorizzazione all’installazione di impianti pubblicitari lungo le strade o in vista di esse, ai sensi dell’art. 23 C.d.s.
 Ai sensi dello stesso articolo di legge, qualunque tipo di installazione pubblicitaria priva della preventiva autorizzazione da parte dell’Amministrazione comunale è vietata.
 Al fine di ottenere tale autorizzazione, l’interessato deve presentare formale domanda in duplice copia, per l’installazione dell’insegna o del cartello pubblicitario, con allegata la seguente documentazione:

 PROSPETTO o PROGETTO dell’impianto con dimensioni, messaggio ed altezza dal suolo (Per le tende indicare la larghezza massima dal muro perimetrale e l’altezza da terra al punto più basso della tenda);
 DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA del fabbricato e/o del sito di collocazione e possibilmente fotomontaggio con l’impianto richiesto;
 DICHIARAZIONE DI ASSENSO da parte del proprietario del terreno o dell’immobile;

 L’Amministrazione valuta la documentazione  e raccolti i necessari pareri da parte dei competenti organi, emette un provvedimento motivato di autorizzazione o di diniego.
 
L’installazione di impianti pubblicitari nelle aree soggette a vincolo ambientale, sono autorizzati previo parere dell’Ufficio Tecnico, ai fini della concessione edilizia alla costruzione dell’impianto stesso. In tal caso la documentazione deve essere accompagnata da:

1 – Progetto;
2 – Planimetria generale in scala adeguata alla individuazione del sito oggetto dell’intervento con rappresentazione dei quattro punti cardinali relativi all’individuazione fotografica dell’area;  
3 – Pianta prospetto e sezioni non inferiori 1:100 della struttura pubblicitaria (se trattasi di insegna deve essere presentato anche il prospetto del fabbricato);
4 – Rappresentazione grafica degli stili e dei colori usati;
5 – Relazione tecnica con la descrizione delle strutture portanti, materiali e caratteristiche dimensionali delle strutture;
6 – Documentazione fotografica del sito.

Si ricorda che, ai sensi dell’art. 53 D.P.R. 495/92 l’eventuale cambio del messaggio pubblicitario riportato sull’impianto precedentemente autorizzato, necessita di ulteriore autorizzazione. Il titolare della predente autorizzazione è, pertanto, tenuto a presentare la domanda attraverso l’apposito modello, sempre in duplice copia e corredato della seguente documentazione:

 DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA del fabbricato e/o del sito di collocazione e possibilmente fotomontaggio con esplicita indicazione del nuovo messaggio;

 COPIA DELL’AUTORIZZAZIONE relativa all’impianto di cui si chiede la variazione del messaggio pubblicitario;
Nel caso l’Amministrazione non risponda entro il termine di 15 giorni, il cambio di messaggio si intende autorizzato.

L’eventuale installazione di impianti non autorizzati comporta per il trasgressore, oltre l’onere della rimozione anche il pagamento dell’imposta comunque dovuta e delle sanzioni per la violazione al C.d.s.

Chi contattare
Personale da contattare: Ravè Giuseppe
Altre strutture che si occupano del procedimento
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
Costi per l'utenza

Il soggetto tenuto al pagamento dell’imposta è tenuto, prima di iniziare la pubblicità, a presentare apposita dichiarazione anche cumulativa, nella quale indicare le caratteristiche, la durata della pubblicità e l’ubicazione dei mezzi pubblicitari utilizzati. La dichiarazione annuale ha effetto anche per gli anni successivi purché non si verifichino modificazioni degli elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell’imposta.
La dichiarazione deve essere presentata anche nei casi di variazione della pubblicità che comporti la modificazione della superficie esposta o del tipo di pubblicità effettuata, con conseguente nuova imposizione.
Qualora venga omessa la presentazione della dichiarazione per la pubblicità ordinaria, si presume che quest’ultima sia effettuata a partire dal primo gennaio dell’anno in cui è stata accertata (art. 8 co. 4 D.Lgs. 507/93).
Successivamente alla presentazione della dichiarazione, il contribuente è tenuto a versare l’imposta dovuta a mezzo di conto corrente postale n. 51326007 intestato a Comune di Anzio – Servizio di Tesoreria, come da bollettino inviato o consegnato dai competenti uffici.
Il mancato versamento di quanto dovuto comporta l’applicazione di una sanzione per omesso versamento pari al 30% dell’imposta evasa, maggiorata degli interessi.
 

Regolamenti per il procedimento
Servizio online
Tempi previsti per attivazione servizio online: 360 gg
Contenuto inserito il 27-11-2013 aggiornato al 21-03-2017

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Cesare Battisti 25 - 00042 Anzio (RM)
PEC protocollo.comuneanzio@pec.it
Centralino 06984991
P. IVA 02144071004
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it